Foto della testata
Home » Vivere il Parco » Multimedia

Passeggiate virtuali nel Parco

Sono in corso di realizzazione - e andranno progressivamente on-line - le  visite virtuali ai cinque principali ambienti naturali del Parco: la Foresta, il Promontorio, le Zone Umide, la Duna costiera, l'Isola di Zannone.

Spunti virtuali per incuriosire, far conoscere e stimolare ad una visita reale. Un modo per avvicinare anche i molti giovani che navigano sul web, per farli viaggiare davvero e fargli conoscere il territorio e le meraviglie del Parco attraverso esperienze dirette.

Il progetto nasce dalla collaborazione gratuita tra l'Ente Parco Nazionale del Circeo e la società Tripdifferent che si interessa di promozione territoriale su scala regionale e nazionale.

Tappa 1 - Le mura ciclopiche

La prima tappa riguarda il promontorio con il sito delle Mura ciclopiche di Circei, un racconto di 2.400 anni, un angolo incantato con un panorama mozzafiato sulla pianura pontina, il parco con le sue dune e laghi, il centro antico di San Felice Circeo e la corona dei monti a chiudere su Terracina.

Visita le mura ciclopiche


Tappa 2 - Piscina della Verdesca

Le piscine sono ambienti paludosi all'interno della foresta, dove nelle sue zone depresse si accumula acqua formando delle grandi pozze in cui antichi e maestosi alberi affondano i loro tronchi e si specchiano con le loro chiome. Luoghi naturali ormai rarissimi e delicati, ma importanti per l'equilibrio della foresta e del territorio, oltre che per la stabilità del clima locale e del Pianeta.

Qui gli animali del bosco piccoli e grandi vengono a dissetarsi d'Estate, i cinghiali grufolano nel fango alla ricerca dei moltissimi insetti, tuberi e vermi che vi vivono, uccelli nidificano e si cibano di larve nella corteccia di tronchi marcescenti caduti a terra; un mondo nascosto brulica sotto lo specchio dell'acqua, resa marrone dalle essenze dei legni in "ammollo", fatto di rane, tritoni e coleotteri nuotatori, mentre sulla superficie come uno specchio bruno, camminano ragni "pattinatori".

Un ambiente naturale sicuramente inusuale ma con una grande ricchezza di piante ed animali e di fondamentale importanza per la vita del bosco e dell'uomo, che va assolutamente conosciuto e protetto.

Visita la piscina nella foresta


Tappa 3 - Grotta Guattari (del cranio dell'uomo di Neanderthal)

Grotta Guattari è un importante sito preistorico e paleontologico conosciuto in tutto il mondo per il ritrovamento al suo interno di un cranio fossile di uomo di Neanderthal risalente a circa 55.000 anni fa. La grotta, che si apre alla base del Colle Morrone, estremità orientale del Promontorio del Circeo, è rimasta nascosta per circa 50.000 anni da una frana, fino a quando il 24 febbraio 1939 alcuni operai che eseguivano lavori nella proprietà dell'albergo Guattari (oggi Hotel Neandertal) misero in luce l'ingresso della cavità. Oltre al cranio furono ritrovati strumenti di pietra preistorici e molti altri fossili, soprattutto di cervo, capriolo e daino, bue primigenio e iena. I ritrovamenti nei diversi strati di suolo della grotta ci raccontano la storia di questo territorio a partire da circa 100.000 anni fa quando il mare invadeva la grotta. 78.000 anni fa, con le glaciazioni, il mare si ritirò liberando la grotta all'uomo di Neanderthal… e poi alle iene…
La visita alla grotta è un tuffo nella preistoria lungo il percorso evolutivo della nostra specie.

Visita la Grotta Guattari

Condividi:
2018 © Parco Nazionale del Circeo
Via Carlo Alberto, 188 - 04016 Sabaudia (LT)
Tel 0773/512240 - Fax 0773/512241
E-mail: segreteria@parcocirceo.it - Posta certificata
URP
Privacy
Note legali
Elenco siti tematici
Netpartner: Parks.it